top of page

L’ispirazione........da San Vigilio di Marebbe ai miei profumi.










Il mio essere, raccontato nelle fotografie di Edoardo Abruzzese. Uno shooting, dove gli scatti, cercano di raccontare il più possibile, i luoghi, i momenti, le emozioni, della mia attività creativa. Un focus per promuovere, comunicare visivamente il mio brand. Ho scelto anche stavolta San Vigilio di Marebbe, uno dei cuori pulsanti della Ladinia, piccolo paese situato nella Valle di Mareo, ai margini della Val Badia in Alto Adige. In una giornata fortunatamente soleggiata, dove montagna e cielo sono un tutt’uno, che sembra quasi toccare il cielo con un dito. Ho portato il mio laboratorio all’aria aperta, un posto inusuale certamente, ma utile per far vedere al mio pubblico, a chi mi segue, ciò che svolgo normalmente tra le quattro mura del mio atelier olfattivo. Le materie prime, l’alambicco, le mouillette, i contenitori in vetro graduato, insomma, il cosidetto Essentiarium creativo da viaggio, utile per poter creare il mio blend migliore. Un set fotografico naturale, la capacità di cogliere l’attimo, i momenti più belli da parte di Edoardo Abruzzese hanno fatto il resto. L’idea che mi sono portata appresso dal mio laboratorio lucchese era, dopo tanto aver letto e sentito, il legame tra il mio più famoso concittadino Giacomo Puccini e la natura. (D'altronde quest’anno ricorrendo i 100 anni dalla sua morte, siamo inondati da decine e decine di tributi in sua memoria). Ed io non volevo mancare all’appuntamento, infatti nel mese di Novembre 2024 ci sarà la presentazione di due miei profumi, dedicati proprio al grande compositore. Ma qualcuno giustamente si chiederà, che c’entra Puccini con i profumi? C’entra eccome, e qui dobbiamo parlare del lato meno conosciuto del musicista, un ecologista ante – litteram; un Puccini che rifiutava il vivere nelle città, preferendo località semideserte come Torre del Lago, Chiatri, Boscolungo sull’Abetone e la zona maremmana di Torre della Tagliata. L’odore dei boschi e i suoi profumi, la quiete dei monti, lo stendersi nei prati, lo stile degli abeti sulle montagne, il lago ed anche la caccia, amava la semplicità della natura, gli odori della cucina, i profumi più semplici quelli del caffè, dello zucchero, dei biscotti fatti in casa, quasi un personaggio alternativo al Puccini pubblico, quasi obbligato dalla sua musica. Ecco il gancio con questa meravigliosa località, il punto d’incontro col mio studio. Tutte queste note storiche sono state per me utilissime, per trasformarle in mille sfaccettature, viaggi sensoriali, creazioni olfattive, in attesa di un risultato. Qui, è nato Puccini 1 e Puccini 2, qui ho sviluppato le due basi che mi porteranno, insieme al mio

staff a presentare i due profumi, durante la manifestazione novembrina che si svolgerà a Firenze, con data e orari ancora da definire. Un ringraziamento particolare và a Edoardo Abruzzese autore di questo rinnovato shooting video- fotografico. Che dire.....un viaggio, fatto di sensazioni, creazioni, esplorazioni, attività creative, sfaccettature, emozioni olfattive, risultati, natura, tutto ciò è il collage di questa bellissima esperienza che ho avuto il privilegio di poter compiere, ne sono grata, spero di poter condividere con tutti voi.

prossima, Beatrice

Alla

850 visualizzazioni3 commenti

Post recenti

Mostra tutti

3 kommentarer


✨️Que lindo ,quanta inspiração e intuição te envolve que as fragâncias de cada criiação, te envolva a alma e passe para cada usuário a grandeza que vai no aroma ,no odor apurado do seu toque ,inspirado, nesse grandioso compositor✨️❗️🎼🎶🎵

Lik

Che i tuoi nuovi profumi ispirati alla natura e al noto compositore possano essere profumatissimi

Lik
Svarer

Grazie Andrea…

Lik
bottom of page